RECENSIONE | PENTAX DA 35mm f/2.4 AL

PENTAX DA 35mm f/2.4 AL – Il piccolo grande

Per la mia prima recensione voglio partire dal mio terzo acquisto tra gli obiettivi di casa Pentax, l’SMC DA 35mm f/2.4 AL.

Dopo aver iniziato con K-500 e l’obiettivo in kit 18-55 (nella versione DA-L), come la maggior parte dei neofiti ho avuto subito il desiderio di un tele zoom, quindi senza troppi pensieri acquistai il (relativamente) economico HD 55-300. A quel punto ero coperto dal grandangolo al tele, ma entrambi gli obiettivi erano poco luminosi e poco adatti ad un genere che mi intrigava sempre più, la street photography.

E’ quasi opinione comune che questo genere vada eseguito con una focale da 35mm, la quale ti cala maggiormente nella scena, per cui, anche se usando una reflex aps-c la focale corretta sarebbe stata all’incirca un 21mm, sono partito alla ricerca di un 35mm.

Visto anche il budget ridotto che avevo preventivato, la scelta è stata quasi obbligata. Reperibile sul mercato con un prezzo di vendita di circa 175€ (con garanzia Fowa 4 anni) è una lente da comprare senza pensarci su molto. Cosa che io ho prontamente fatto!
Prima di passare alle impressioni d’uso ecco qualche breve caratteristica:

  • focale 35mm
  • apertura massima f/2.4
  • numero lamelle diaframma 6
  • angolo di campo 44°
  • schema ottico 6 elementi in 5 gruppi
  • minima distanza di messa a fuoco 30cm
  • diametro filtri 49mm
  • peso 125g

Come indicato dalla sigla dell’obiettivo, esso è dotato del trattamento SMC (Super Multi Coating), lo storico trattamento antiriflettente di Pentax (recentemente sostituito dal trattamento HD), nonchè di un trattamento SP contro che offre una resistenza maggiore a polvere, impronte e schizzi d’acqua.

Esternamente si presenta con un corpo ed una baionetta in plastica, senza quick shift focus e con una lente frontale asferica (AL), quindi piatta per diminuire le aberrazioni sferiche e migliorare la qualità d’immagine.

Proprio grazie alla sua costruzione interamente in plastica si ha un obiettivo a focale fissa dal peso e dalle dimensioni veramente contenute.

Basta pensare che il più recente (e costoso) 35mm di casa Pentax, l’HD DA 35mm f2.8 Limited, ha un peso di 214g.


IMPRESSIONI

Fin dall’inizio la cosa che mi ha maggiormente sorpreso è stata la sua “portabilità”. Attaccato alla mia K-500 prima e alla K-3II poi, permette  alla reflex di mantenere una compattezza ed una leggerezza perfette per chi ha intenzione di girovagare per la città.

Come ci si aspetterebbe da un obiettivo fisso di questa focale la messa a fuoco è molto rapida e precisa, anche sfruttando motori AF di non ultimissima serie come quello della K-500.

La qualità ottica è sorprendente per un obiettivo moderno di questo prezzo, anche alla sua massima apertura le immagini risultano molto nitide, con un ottimo dettaglio di colore e contrasto, senza evidenti vignettature e con minime distorsioni (meno di quanto ci si aspetterebbe in queste focali).

25627586944_19d5ac13b4_kPENTAX K-3II + DA 35 2.4 AL  (ƒ/7.1 – 1/640 – ISO100)  Link foto HD


26232332745_d5ca7dd95e_kPENTAX K-3II + DA 35 2.4 AL  (ƒ/7.1 – 1/640 – ISO100) Link foto HD


 

500px Photo ID: 101295889 -

PENTAX K-500 + DA 35 2.4 AL  (ƒ/4 – 1/100 – ISO100) Link foto HD


500px Photo ID: 101266085 -

PENTAX K-500 + DA 35 2.4 AL  (ƒ/4 – 1/100 – ISO100) Link foto HD


Grazie al trattamento SMC non soffre di evidenti flare se usato contro luce, sopratutto se si considera che non è dotato di un paraluce, presentando solamente qualche aberrazione cromatica sui bordi di alcuni soggetti (purple fringing) in condizioni di forte luce alla sua massima apertura, effetto che tende a scomparire man mano che si chiude il diaframma.

500px Photo ID: 96427355 -

PENTAX K-500 + DA 35 2.4 AL  (ƒ/14 – 30″ – ISO100) Link foto HD


CONCLUSIONI

Uso questa lente da circa un anno e mezzo e, come il D FA 100 Macro WR, faccio veramente fatica a staccarla dal corpo macchina e la porto sempre con me nelle uscite fotografiche.

Grazie alla sua straordinaria qualità, leggerezza e compattezza, è un piacere usarla.

Queste caratteristiche e il suo prezzo veramente molto competitivo ne hanno fatto un must have tra i pentaxiani di tutto il mondo, facendole guadagnare il soprannome di “Plastic Fantastic”.

Che siano ritratti ambientati, panorami, foto di architettura o street, lei non vi deluderà, facendovi dimenticare che in giro esistono altri 35mm più costosi.

Se siete alla ricerca di un obiettivo fisso, magari il vostro primo fisso, questa è sicuramente la lente che fa per voi!

Annunci

2 pensieri su “RECENSIONE | PENTAX DA 35mm f/2.4 AL

  1. Pingback: RECENSIONE|Smc Pentax DA 50mm f.1.8 | pentaxblogger

  2. Pingback: Smc Pentax DA 50mm f.1.8 |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...