Ho letto per voi: “FOTOGRAFIA CREATIVA” di Franco Fontana

6638491_1352734.jpgTempo fa avevo letto e cercato di fare il percorso indicato da un altro testo di Julia Cameron “La via dell’artista” che, seppur sempre utile, ho trovato troppo generalista se non si decide di dedicarsi alla scrittura. Mi è sempre rimasto il “pallino” di cercare un testo simile ma che fosse dedicato alla fotografia e spinto da questo ho iniziato a leggere recensioni del libro di cui vi parlo oggi.

Ho deciso di comprarlo e addentrarmi in questa lettura! Come detto ero alla ricerca di un testo che aiutasse a trovare nuovi spunti, non necessariamente in maniera diretta ed esplicita, e che potesse dare nuovi punti di vista sul mondo della fotografia. Devo dire che questo libro ha raggiunto lo scopo, o quantomeno mi ha dato molto su cui riflettere ed intriganti esercizi con cui confrontarmi!

Avviso subito che, a mio modesto parere, questo libro non è per tutti: innanzi tutto è richiesta una conoscenza della fotografia e dei propri mezzi (sia meccanici che culturali!), quindi non deve essere preso come libro totalizzante del sapere fotografico. Se non avete mai fatto un corso di fotografia o studiato un manuale con rudimenti base non direi di iniziare proprio da questo! 😀

Il testo si divide in due parti, la prima più introduttiva alla mentalità del fotografo e la seconda con gli esercizi da svolgere.

Nella prima parte si approfondisce e si forniscono spunti di riflessione sull’essere fotografo. Ad esempio cita più volte Herrigel e il suo famoso “Lo Zen e il tiro con l’arco”; spinge a riflettere sull’IO fotografico, obbliga il lettore a confrontarsi con la propria idea di fotografia e rapportarla al mondo circostante. Racconta anche della sua carriera in più occasioni. Devo dire che il tutto è scritto in maniera molto discorsiva ed interessante, difficilmente vi capiterà di perdere attenzione!

Nella seconda parte arrivano le “note dolenti”! Scherzo ovviamente, però, se leggerete il testo, capirete che gli esercizi proposti sono alquanto fuori dagli schemi e sulle prime possono spiazzare e portare al classico “no, ma sta roba non la faccio…non ha senso!” oppure “ma che cavolate! A cosa servono?” (cosa per altro dichiarata dall’autore stesso!). Ammetto però che, anche solo averli letti ed essermi fatto una sorta di schemino riassuntivo, ha dato nuovi spunti, fornito nuove idee per potenziali lavori e, ed è uno degli esercizi, portato ad analizzare quello che ad oggi mai avrei considerato nelle mie corde…

Ora devo lanciarmi anche io in questi esercizi, speriamo bene!!! 😀

Ovviamente credo, per seguire questo percorso siano utili una sana elasticità mentale, fantasia (ma anche se carente gli esercizi saranno comunque ottimi stimoli!) e voglia di mettersi in gioco!!!

Che dire? Buona lettura e buon percorso! 😀

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...